Incontri con l’autrice di “Una divisa per Nino”

Giorno 8 marzo si è tenuto per tutte le classi prime del liceo delle scienze umane, organizzate in diversi turni, il secondo e ultimo incontro con la scrittrice e regista Francesca La Mantia. Il primo si era svolto a dicembre scorso.

Gli alunni, insieme all’autrice, hanno potuto ripercorrere le motivazioni e gli obiettivi che hanno portato alla scrittura e pubblicazione di “Una divisa per Nino”, hanno riflettuto sulla condizione dei bambini cresciuti durante il regime totalitario del ventennio, sul ruolo della propaganda, sui metodi di insegnamento nella scuola del tempo, sull’antifascismo, ma anche e soprattutto sul valore della libertà.

Una storia raccontata dal punto di vista dei bambini protagonisti vissuti durante il fascismo (ispirati dal una serie di interviste condotte per il Docufilm “La Memoria che resta”) che è un viaggio verso la consapevolezza e la scelta: non indossare volutamente quella divisa, non aderire al fascismo.

Un sincero ringraziamento a Francesca La Mantia per il suo modo fresco, ma profondo  ed efficace di relazionarsi con i nostri alunni nonché per la disponibilità mostrata a volerli incontrare. Grazie anche a tutti i colleghi che hanno supportato l’iniziativa.

 

Il Dipartimento di Diritto ed Economia